Chiamami ancora Zedda Piras

Ecco la lettera di Roberto Vecchioni su “La Nuova Sardegna” di oggi 22 novembre 2013. “Il mio cuore è ferito. Negli occhi mi trascorrono prati, monti, volti, alcuni dei quali non vedrò mai più. Ho pianto, sinceramente pianto, come un bambino a cui han rapito il fratello per nasconderlo nel passato, lasciarlo a mezza strada …

Continue reading ‘Chiamami ancora Zedda Piras’ »

Gogna, ragazzo gogna

Quello che penso dell’uscita di Guido Barilla sugli spot no-gay lo tengo per me. Per decenza, diciamo. Del commento di Roberto Vecchioni – invece – che gli dà del “povero cretino” perchè le sue (sue di Barilla) “sono tesi inconsistenti, non fanno nè ridere nè piangere” , beh una cosa si può dire: cretino è …

Continue reading ‘Gogna, ragazzo gogna’ »