QUANDO LA SINISTRA ERA GIOVANE, SIGNORAMIA

“L’idea è passare dalla democrazia animale a quella vegetale. Nella prima c’è un cervello che dà gli input agli organi, in quella vegetale ci sono una serie di apparati che contribuiscono alla salute della pianta in modo autonomo. (…) Come dice il saggista Fritjof Capra, le comunità sono pronte a grandi sfide perché hanno la …

Continue reading ‘QUANDO LA SINISTRA ERA GIOVANE, SIGNORAMIA’ »

Le televendite di Carlin Petrini, l’antiliberista

Tg2, servizio della Botteri su Sanders, il candidato parecchio di sinistra alla primarie Usa. Galline che beccano, maiali che grufolano, redneck con gli stivaloni: votano Sanders (i redneck) perché sono contro l’agricoltura intensiva e i grandi trattati che strozzano i piccoli coltivatori. Stacco. Studio. Seduto davanti alla conduttrice c’è Carlin Petrini. Sorriso morbido da santone. …

Continue reading ‘Le televendite di Carlin Petrini, l’antiliberista’ »

Te lo do io il pesce crudo, Carlin

Magari mi sfugge qualcosa. O forse sono uno che non sa vedere i chiaroscuri, i sottintesi, le articolazioni. Uno con una logica troppo semplificata: “a” è uguale ad “a” e non può essere “b”. Uno che – quindi – non sa spiegarsi il perché di un articoletto firmato da Carlin Petrini, quello di Slow Food, …

Continue reading ‘Te lo do io il pesce crudo, Carlin’ »