Pevò, che fovte questo Bevnie Sandevs

Due paginate di Repubblica – graficamente molto ben congegnate – dedicate a Bernie Sanders, il candidato democratico Usa parecchio di sinistra, e firmate da Thomas Piketty, l’autore de Il Capitale nel XXI secolo, presentato come (testuale) “economista francese specializzato nei temi dell’ineguaglianza sociale” (“ineguaglianza”, non diseguaglianza). Secondo me la sinistra dei salotti ha trovato un …

Continue reading ‘Pevò, che fovte questo Bevnie Sandevs’ »

Via da queste sponde

Sarà un giornale fortemente schierato. Sarà che dentro c’è un sacco di giornalisti appartenenti a quella generazione che “tutto è politico”, anche le parole crociate. Però quando il 4 orizzontale del cruciverba de la Repubblica dà questa definizione “vi stavano Enrico Letta e Roberto Formigoni” ti fai delle domande definitive. E a nulla vale ripetersi …

Continue reading ‘Via da queste sponde’ »

Doctor Maiusculus

Scrivevo qualche giorno fa sul rischio della celentanizzazione della politica. Cioè del verificarsi di quel singolare fenomeno per cui ci si fa dettare la linea da scrittori, attori e comici che dichiarano di non capirla, la politica, ma che si ritengono migliori di chi la politica la fa. Dicono: io non sono un tecnico, sono …

Continue reading ‘Doctor Maiusculus’ »

Il cantico dei merli

Dopo l’elezione del papa argentino sono stati veramente pochissimi ad aver avuto dubbi sui motivi della scelta del nome. Francesco per Francesco d’Assisi, per una Chiesa che deve ripartire dagli ultimi, tornare alle origini, ritrovare la letizia della semplicità eccetera. Qualcuno aveva instillato il dubbio che – invece – Francesco fosse Francesco Saverio. Dunque non …

Continue reading ‘Il cantico dei merli’ »

“The best is yet to come”, eccerto!

“Congratulations Mr. President”. I creativi di una nota casa di intimo – evidentemente folgorati sulla strada dell’instant advertising – hanno deciso di salutare il secondo mandato di Barack Obama con una ragazza in mutandine e canottierina rigorosamente a stelle e strisce. Oltre agli auguri, in mezzo alla pagina uscita su Repubblica, si legge “Il meglio …

Continue reading ‘“The best is yet to come”, eccerto!’ »

Il “cucchiaio” di Pirlo e i giornali ai tempi di Internet

Io sono molto attratto dalle infografiche. Che molto spesso  aggiungono qualcosa al pezzo e – a volte – lo sostituiscono assumendo dignità di  articolo. E che sono molto utili se spiegano o traducono in numeri e grafici un  concetto difficile. Le infographics nascono dall’idea di visualizzare  il più possibile i contenuti giornalistici e – dicono …

Continue reading ‘Il “cucchiaio” di Pirlo e i giornali ai tempi di Internet’ »

Il tenero Paolo Rumiz e gli imbrogli da capire

Sabato c’era su Repubblica un notevole articolo di Paolo Rumiz che vale sempre la pena leggere. Ecco un passaggio: “Il Potere sa che l’uomo immobile non sogna, non canta e non legge più, diventa piatto e sottomesso, e questo è esattamente ciò che vuole da lui, per meglio derubarlo di ciò che dio gli ha …

Continue reading ‘Il tenero Paolo Rumiz e gli imbrogli da capire’ »

Il lancio delle mutandine

Non solo instant book, ma anche pubblicità. Una nota casa di intimo ha comprato una pagina (anche) su Repubblica per sfruttare l’attuale congiuntura politica. Sopra ci ha messo una modella – “una ragazza del nostro catalogo”, ha spiegato l’ad Gianluigi Cimino – in reggiseno rosso e cagnetto sulla spalla, che si gira e ammicca con …

Continue reading ‘Il lancio delle mutandine’ »