La modernità di Israele

È passata ormai più o meno una settimana da quando Papa Francesco ha fatto visita alla Sinagoga di Roma, accolto dal rabbino capo Riccardo Di Segni con cordialità e affetto. Gesto di amicizia che rinsalda i buoni rapporti tra santa sede e comunità ebraica e che suggella, anche simbolicamente, il “legame inscindibile” tra le due …

Continue reading ‘La modernità di Israele’ »

E noi, francamente, abbiamo bisogno di equilibrio

Ho la netta sensazione che l’intervista di Aldo Cazzullo a Massimo D’Alema oggi sul Corsera creerà un serrato e avvincente dibattito. Diciamo. «… l’ostracismo verso l’Iran. (…) era dettato non dagli interessi dell’Occidente, ma da quelli dei due alleati dell’Occidente: Arabia Saudita e Israele. I quali, più che alleati, si sono rivelati due problemi». «Israele, …

Continue reading ‘E noi, francamente, abbiamo bisogno di equilibrio’ »

Parità di trattamento logico

L’editoriale di Pigi Battista oggi sul Corriere della sera (“L’antico veleno del pregiudizio”) mi trova totalmente d’accordo. Prendendo le mosse dalla presa di posizione dell’Anti-Defamation League contro Péter Szentmihàlyi Szabò, accusato di aver bollato gli ebrei come “agenti di Satana” e quindi non accettabile come futuro ambasciatore ungherese in Italia, Battista mette in guardia dal …

Continue reading ‘Parità di trattamento logico’ »

Satanico Grass

“L’Accademia di Svezia che assegna il Nobel ha già fatto sapere che non ci pensa proprio a togliere il Nobel a Grass”. Comunque la pensiate vale la pena leggere questo pezzo di Giulio Meotti sulla polemica tra Günter Grass e Israele. Scarica l’articolo in formato PDF