Hey John, here’s Mortazza

495564_1014468_sdgfhsdfhs_16308245_mediumQuesta cosa delle intercettazioni telefoniche americane riserva continue sorprese. Per esempio Romano Prodi rivela: “Anch’io sono stato spiato. Il suono della mia voce era stato inserito nel grande cervello e quindi ogni mia conversazione veniva automaticamente registrata”. Anche quelle in cui faceva l’accento svedese.