Imprenditori con il culo degli altri

Montezemolo7-230x155“Siamo – è bene ricordarlo – la nazione in cui l’elasticità della crescita del Pil all’aumento della quota dei profitti, calcolata sul periodo che va dal 1992 al 2005 (quindi prima della crisi attuale ndr), è la più bassa di tutto l’Occidente (…) a prova, infamante, dell’avarizia e della miopia di quella stessa classe imprenditoriale che, per voce di sempre più loquaci presidenti di Confindustria, pretenderebbe di dettare le leggi della convivenza comune e della buona amministrazione”.

Questa frase si legge in un librino prezioso di Marco Revelli che si intitola Poveri noi (Einaudi, 2010) e andrebbe tenuta ben presente ogni volta che il ducaconte Luca Cordero di Montezemolo de la Vega y cara de tolla blatera in appoggio di Mario Monti.