Muppets

Prima di ogni argomentata analisi politica, prima delle puntuali osservazioni degli esperti, prima di qualsiasi commento sulla crisi di rappresentanza e sull’inceppamento del sistema e al netto di ogni rimando storico-sociologico, vorrei che guardaste questa foto insieme a me, senza preconcetti. Cioè, dimenticate chi sono Berlusconi, Brunetta, Schifani e Maroni (Alfano chi?). Immaginate che siano …

Continue reading ‘Muppets’ »

Doctor Maiusculus

Scrivevo qualche giorno fa sul rischio della celentanizzazione della politica. Cioè del verificarsi di quel singolare fenomeno per cui ci si fa dettare la linea da scrittori, attori e comici che dichiarano di non capirla, la politica, ma che si ritengono migliori di chi la politica la fa. Dicono: io non sono un tecnico, sono …

Continue reading ‘Doctor Maiusculus’ »

La prevalenza della pelata di Piero Volpi

No, non è gusto per il vintage. E’ semplice presa d’atto di una verità: le cose del calcio di 35 o 40 anni fa erano bellissime. E dire che a me l’ultimo libro di Francesco Guccini Dizionario delle cose perdute –un elenco ragionato di abitudini e oggetti che non ci sono più, dai vecchi pennini …

Continue reading ‘La prevalenza della pelata di Piero Volpi’ »

Atletico Trombao

Certo che la situazione non è delle migliori. E magari Bersani non ce la fa.  Però io la mia personale nazionale di trombati ogni tanto me la vado a riguardare. Così, per il buonumore. Gabriella Carlucci in porta. Linea difensiva formata da Ferdinando Adornato, Gianfranco Fini, Italo Bocchino e Giulia Bongiorno. A centrocampo Mario Baccini, …

Continue reading ‘Atletico Trombao’ »

La celentanizzazione della politica

Ce l’ho ancora davanti agli occhi la doppia pagina di Repubblica subito dopo le ultime elezioni politiche. Tra i tanti commenti di politologi, ambasciatori, capi di stato e papi spiccavano le interviste ad Alessandro Baricco (pag. 14, a sinistra) e ad Adriano Celentano (pag. 15, a destra) in una sorta di think tank stereofonico. Scarica l’articolo in …

Continue reading ‘La celentanizzazione della politica’ »

Si fa presto a dire Mitterand

Come era prevedibile il presidente Napolitano ha affidato a Pierluigi Bersani l’incarico di formare il nuovo governo. Che sia dura è inutile dirlo e non sto qui a ricordare numeri, dichiarazioni, vaffanculi e gargamelle. Proprio ieri, quando ho visto la faccia seria di Bersani riferire ai giornalisti, mi è tornata in mente una dichiarazione di …

Continue reading ‘Si fa presto a dire Mitterand’ »

La reductio ad Savianum di Pietro Mennea

Il tenace, il monaco, quello “con la rabbia nera dentro”. Il taciturno, l’integralista, l’insoddisfatto. Pietro Mennea è da ieri nella Camera ardente allestita nel Salone d’onore del Coni. Lo vanno a salutare in tanti. Gli amici e molti, moltissimi italiani normali cui aveva regalato il sogno dell’oro olimpico, del record che resiste, della “freccia azzurra” …

Continue reading ‘La reductio ad Savianum di Pietro Mennea’ »

Che tra l’altro somiglia ad Antonio Conte

La diretta del dopo elezioni politiche l’ha condotta Francesco Giorgino da studio. E anche l’attesa del discorso di Papa Francesco, dopo la fumata bianca, l’abbiamo trascorsa con Giorgino che dettava sapientemente i tempi. No, dico, mentre in Italia e nel mondo succedono cose impensabili fino a qualche mese fa, mentre il Parlamento viene invaso dai …

Continue reading ‘Che tra l’altro somiglia ad Antonio Conte’ »