QUEL FURBACCHIONE DI PRODI. E FRA UN PO’ ARRIVA PURE VELTRONI, VEDRETE

  E se l’endorsement di Romano Prodi per Paolo Gentiloni – oggi a Bologna in occasione della presentazione di una lista patrocinata dal suo ex ministro Giulio Santagata – fosse solo una mossa tattica di riposizionamento in vista della molto probabile sconfitta della sinistra? Lo aveva già scritto Marcello Sorgi qualche giorno fa in occasione …

Continue reading ‘QUEL FURBACCHIONE DI PRODI. E FRA UN PO’ ARRIVA PURE VELTRONI, VEDRETE’ »

W IL PADRE DI FABRIZIO DE ANDRE’, IL VERO SUONATORE JONES

Sono di due tipologie le critiche a “Principe libero”, la fiction tv (non male) dedicata a Fabrizio De André, andata in onda questa settimana su Rai1. Da una parte ci sono quelli che si concentrano sugli aspetti formali – pare un fotoromanzo, Marinelli (l’attore che interpreta Faber) bravissimo, ma perché l’accento romano? – e dall’altra …

Continue reading ‘W IL PADRE DI FABRIZIO DE ANDRE’, IL VERO SUONATORE JONES’ »

CRAXI E I VERI STATISTI

Alla fine non è andato. Troppo rischioso politicamente. La rivelazione di Repubblica secondo la quale Berlusconi avrebbe aperto la campagna elettorale visitando la tomba di Craxi ad Hammamet non era vera. Oppure – magari – quel viaggio lo aveva davvero pianificato e poi – chissà perché – derubricato a cosa troppo divisiva, come si dice …

Continue reading ‘CRAXI E I VERI STATISTI’ »

LUNGA VITA AGLI ALESSANDRINATTA

Qualche giorno fa al cimitero di Oneglia in provincia di Imperia si è ricordato, per il centenario della nascita,  l’ultimo segretario del Pci Alessandro Natta. L’ultimo, perché – dopo – ci fu la Bolognina e il Pci cambiò nome. Quello rappresentato da Natta era un vecchio mondo. Un mondo di tante sezioni e tanti iscritti, …

Continue reading ‘LUNGA VITA AGLI ALESSANDRINATTA’ »

GRASSO, SULL’UNIVERSITÀ DI’ QUALCOSA DI SINISTRA

Chi ha paura del numero chiuso? è il titolo di un librino agile uscito qualche anno fa per Feltrinelli e scritto da Marco Santambrogio. Il prof immagina un dialogo con una studentessa e dimostra quanto alcuni miti della sinistra in tema di istruzione siano in realtà veri e propri crampi mentali, prese di posizione ideologiche …

Continue reading ‘GRASSO, SULL’UNIVERSITÀ DI’ QUALCOSA DI SINISTRA’ »

DI DEMOCRAZIA DIRETTA, TROLLEY E NASTRI TRASPORTATORI

Ci sono due scuole di pensiero per affrontare politicamente la faccenda M5s. Da una parte quelli che li considerano dei palloni gonfiati analfabeti e che quindi ritengono sufficiente (alla lunga) l’arma della derisione e del motteggio per smontare il giocattolino. Dall’altra – visto che il giocattolino continua a stare in piedi – c’è chi sostiene …

Continue reading ‘DI DEMOCRAZIA DIRETTA, TROLLEY E NASTRI TRASPORTATORI’ »

LO SQUADRISMO DI TRAVAGLIO

Non sorprende che su Libero si difenda oggi la battuta di Marco Travaglio su “legislazione da sciogliere nell’acido” dicendo che in fondo siamo un po’ tutti vittime di una presunta “dittatura del linguaggio”. Non sorprende perché, in nome di una battaglia contro il politically correct, si dicono cose francamente indecenti. Del resto era stato lo …

Continue reading ‘LO SQUADRISMO DI TRAVAGLIO’ »

Silvio Yin e Matteo Yang

“Poi si vede. C’è sempre tempo, in un clima di neo-vetero-proporzionale, di stabilire alleanze tra diversi. Ma diversi, senza troppi incomprensibili patemi d’animo”. Così Giuliano Ferrara ieri sul Foglio. Lo schema è il solito: Berlusconi e Renzi (prima era D’Alema, poi Bersani ad essere tirato per la giacca) si mettano d’accordo e traghettino l’Italia verso …

Continue reading ‘Silvio Yin e Matteo Yang’ »

El pueblo desunido

Ma precisamente cosa intendono – oggi, nel 2017 – quelli che dicono “il nostro popolo”? “Il nostro popolo non capirebbe, stiamo perdendo il consenso del nostro popolo, il nostro popolo ci sta lasciando, il nostro popolo sta andando con Pippo e Pluto, eccetera eccetera? Lo chiedo senza intenzione polemica, sia chiaro, ma da osservatore politico. …

Continue reading ‘El pueblo desunido’ »